06.36298230 esforax@gmail.com
Seleziona una pagina
Selphyl®

Fattori di crescita per la rigenerazione tissutale

Perché niente è più naturale di te…

Selphyl® è un dispositivo medico per la preparazione a circuito chiuso di un gel piastrinico concentrato all’interno in una matrice di fibra autologa (PRFM – Platelet Rich Fibrin Matrix).

Il sistema permette di ottenere una concentrazione ottimale di piastrine autologhe (5X) dal sangue del paziente prelevato attraverso una normale provetta (3). I fattori di crescita contenuti nelle piastrine (TGF- β, VEGF, IGF, I&II, ECGF, PDGF-A&B, FGF, EGF) possono essere utilizzati per favorire ed accelerare i processi rigenerativi del tessuto osseo e delle parti molli nelle patologie dell’apparato locomotore (1,2).

Nelle normali formulazioni del gel piastrinico, i fattori di crescita vengono rilasciati precocemente e la maggior parte delle piastrine si attiva prima dell’applicazione chirurgica. Il sistema Selphyl® forma una fitta matrice di fibra autologa che mantiene all’interno le piastrine intatte, vitali e inattive garantendo un lento rilascio dei fattori di crescita nel sito di applicazione. La stessa matrice di fibrina si comporta da scaffold per la proliferazione cellulare indotta delle citochine evitando la dispersione di fattori di crescita e garantendo una migliore e pronta rigenerazione tessutale.

Il condensato piastrinico Selphyl® si presenta in forma di gel stabilizzato e può essere suturato o ancorato con facilità. Il sistema permette un elevato grado di riproducibilità: non ci sono variabili o fasi di lavorazione intermedi che possano determinare una alterazione del risultato finale.

Vantaggi del sistema Selphyl®
  • 100% autologo senza attivatori esogeni (no trombina bovina)
  • Lento rilascio dei fattori di crescita
  • La matrice di fibrina rende il tessuto stabile e suturabile
  • La matrice di fibrina si comporta da scaffod per la proliferazione cellulare indotta dalle citochine
  • 2 cc di PRFM (Platelet Rich Fibrin Matrix) ottenuti da soli 9 cc di sangue autologo
  • Nessuna fase di lavorazione intermedia, alta riproducibilità
  • Ciclo di preparazione chiuso fino all’applicazione finale
campi di utilizzo

Date le caratteristiche uniche di suturabilità, il sistema Selphyl® viene utilizzato con successo in:

  • Chirurgia ortopedica e traumatologica (medicina dello sport, revisioni protesiche, pseudoartrosi)
  • Chirurgia orale e maxillofacciale
  • Chirurgia plastica ed estetica
  • Chirurgia generale
  • Neurochirurgia (stabilizzazioni vertebrali, ecc…)
  • Oculistica

Procedura semplice e veloce

Il sistema Selphyl® è un dispositivo metodico progettato per ottenere 2 cc di condensato piastrinico in matrice di fibrina suturabile PRFM (Platelet Rich Fibrin Matrix) da ogni provetta di 9 cc di sangue prelevato dal paziente. La tecnologia Selphyl® permette una procedura rapida e sicura.

Step 1

Si può effettuare un prelievo di sangue prima o durante l’intervento chirurgico da una vena non eparinizzata. Si prelevano 9 cc di sangue dal paziente in una prima provetta (tappo giallo) contenente un separatore inerte in gel poliestere e citrato di sodio. Il citrato previene la coagulazione e la centrifugazione successiva consente di separare il plasma e le piastrine dei globuli rossi. Questa prima provetta (tappo giallo) viene centrifugata per 6 minuti a 1.100 RCF.

 

La metodica prevede il prelievo di una modesta quantità di sangue in provetta e una doppia serie di centrifugazioni per la separazione e concentrazione delle piastrine e la formazione della matrice di fibrina.

Step 2

Il contenuto della provetta #1 (tappo giallo) viene trasferito nella provetta #2 (tappo rosso) usando un dispositivo di trasferimento specifico. La provetta #2 (tappo rosso) contiene cloruro di calcio che consente alla fibrina naturale di formare una densa matrice tra le cui maglie si concentrano le piastrine. Il plasma ricco di piastrine, così attivato, è pronto per l’infiltrazione. In alternativa, la stessa provetta può essere centrifugata ulteriormente per 15 minuti, in modo da ottenere una matrice solida, addirittura suturabile.

 

Il composto ottenuto è un gel di ottima consistenza. Nel caso di una seconda centrifugazione, la matrice solida che si ottiene è addirittura suturabile, ma modellabile al punto da passare intatta, anche, ad esempio, attraverso una cannula artroscopica.

Nessuna contaminazione di globuli rossi

Selphyl® produce una densa matrice del tutto priva di globuli rossi. La presenza di globuli rossi nel gel piastrinico può interagire con i processi di rivascolarizzazione inibendo l’effetto angiogenetico e quindi la formazione dei nuovi capillari nella sede di lesione.

Minima manualità

Il sistema permette un elevatissimo grado di riproducibilità: non ci sono variabili o steps di lavorazione intermedi che possano determinare variabilità del risultato finale.

Applicazione sterile e sicura

Il sistema permette la preparazione del condensato piastrinico a circuito chiuso: nessuna esposizione all’ambiente fino all’applicazione finale.

Lento rilascio dei fattori di crescita

Quando impiantato, il gel Selphyl® rilascia lentamente i fattori di crescita, secondo il ritmo fisiologico della riparazione tessutale, grazie alla totale esclusione di attivatori esogeni dal processo. La trombina artificiale o bovina utilizzata da altri sistemi arriva a provocare il rilascio del 50% dei fattori di crescita piastrinici entro dieci minuti dalla produzione.

il sistema comprende
  • Dispositivo BD per il prelievo
  • Provetta “tappo giallo” per la separazione degli emocomponenti
  • Provetta “tappo rosso” per l’attivazione del PRP
  • Dispositivo di trasferimento del PRP tra le due provette

Informazioni per l’ordine:

Cod. 440910 KIT SELPHYL 4 TUBI per la preparazione di circa 4 cc di PRFM

    Telefono

    06 36298230

    Indirizzo

    Via Bolognola, 39

    00138 Roma

    Email

    esforax@gmail.com